Al Comandante del 7° Rgt Bersaglieri

Stimatissimo Comandante, la scrivente Associazione Professionale Militare a carattere sindacale ha appreso da fonti aperte che, il giorno 11 maggio 2021 u.s., due militari, inserito nel Complesso Minore “HOTEL” Napoli, del Raggruppamento “CAMPANIA, effettivo al Suo Reggimento ed impiegato nell’Operazione “Strade Sicure”, sono stati protagonisti di un tempestivo intervento che ha portato al fermo di un uomo che aveva appena effettuato una rapina ai danni di una signora. Si riporta in breve quanto accaduto tratto da una testata giornalistica on-line Rapina cliente in banca, fermato da due militari fuori servizio (casertanews.it):

”Militari bloccano un rapinatore in pieno centro e lo fanno arrestare. È accaduto nella tarda mattinata di oggi (11/05/2021 ndr) a Caserta, dove due militari dell’Esercito Italiano impiegati nell’operazione “Strade Sicure”, appartenenti al Raggruppamento “Campania” su base 7° Reggimento Bersaglieri, sono intervenuti per bloccare un uomo che aveva appena rapinato una cliente all’interno della Banca Intesa Sanpaolo in via G.M. Bosco. Ad attirare l’attenzione dei due bersaglieri, fuori servizio, sono state le richieste di aiuto del personale dell’istituto di credito che indicavano un individuo in fuga il quale è stato prontamente raggiunto e bloccato dai militari. Il rapinatore, successivamente, è stato consegnato agli agenti della polizia di Stato che lo hanno condotto in Questura. Al termine delle procedure di rito, il malvivente è stato tratto in arresto”

Comandante, l’azione tempestiva e professionale dimostrata dal “Caporal Maggiore Scelto OMISSIS ”, e dal “Bersagliere OMISSIS”, non può che renderci estremamente orgogliosi. Il loro intervento oltre ad essere dettato da un senso civico non indifferente e dalla consapevolezza di avere sempre l’uniforme cucita sulla pelle, si è reso possibile anche grazie al loro addestramento, saggiamente programmato e condotto dal suo staff, ma soprattutto da una sana e serena guida che tutta la catena di Comando ha saputo instaurare e mantenere viva, dando l’energia mentale ai Bersaglieri del 7°, di intervenire nel migliore dei modi. Per troppo tempo le Forze Armate italiane hanno assistito silenti all’assegnazione di onori e tributi ad attori non protagonisti delle nostre gesta, frutto dei risultati del nostro costante impegno, delle nostre indiscusse professionalità, del nostro ineguagliabile ed inconfutabile contributo in ambito Difesa della Patria, in quello delle missioni internazionali, e non meno importante anche in quello della Sicurezza e dell’Ordine Pubblico. Il 7° Reggimento Bersaglieri, da Lei comandato, con oltre 150 anni di storia, sin dalla battaglia di Custoza (1866), ha dimostrato il suo valore, testimoniati da gesta e nomi eroici. Le sue quattro medaglie al “Valor Militare” una d’oro, una d’argento e due di bronzo, ne sono l’esempio emblematico. Anche in tempi recenti il Reparto da Lei guidato non ha lesinato sacrifici, riscuotendo plauso ed apprezzamento nelle innumerevoli attività condotte sia all’estero (Libano 2), che nel supportare le forze di polizia nel controllo del territorio, e l’ultimo episodio dimostra quanto sia grande l’attaccamento ed il sacrificio delle donne e degli uomini del 7° Reggimento Bersaglieri, ai dogmi sanciti nel giuramento solenne prestato, i quali rispecchiano inequivocabilmente con onore il motto del Reggimento “Celeritate ac virtute” (con velocità e con valore).

La Federazione Lavoratori Militari (FLM), della quale mi onoro essere il Segretario Nazionale Esercito, ritiene doveroso evidenziare come, la formazione al MCM, attraverso il continuo e costante aggiornamento, che la Forza Armata provvede a fornire tramite i professionisti abilitati ed il proprio personale istruttore, consente ai militari dell’Esercito italiano di essere sempre pronti a intervenire in maniera adeguata e tempestiva, non solo in difesa personale del militare stesso, ma anche in soccorso dei cittadini. Le conoscenze acquisite durante il corso di formazione, unite al coraggio e all’elevata prontezza operativa, del personale militare interessato, hanno reso possibile l’assicurazione di un malavitoso al giudizio della Legge. Ritengo, pertanto, anche a nome di tutti gli iscritti e le iscritte alla Federazione Lavoratori Militari (FLM), fondamentale e non più deferibile, che il popolo italiano, del quale siamo degni servitori, abbia il diritto e aggiungo, il dovere di riconoscere nelle proprie Forze Armate, quello strumento irrinunciabile di difesa, sicurezza, lealtà, prontezza operativa, custodia e promozione, dei più alti valori di etica, zelo, coraggio, professionalità, onore, solidarietà, “poliedricità”, e non meno importanti, nei nobili valori di libertà, uguaglianza e democrazia, rendendo la professione di militari non solo unica ed ineguagliabile, ma, addirittura caratterizzandola quale professione di fede. A nome mio personale, unitamente a quello del Segretario Generale Nazionale, del Direttivo Nazionale FLM e di tutti gli uomini e le donne militari iscritti alla Federazione Lavoratori Militari (FLM), porgo alla bandiera di Guerra, ai Suoi eroi caduti, a Lei, al personale militare attore dell’eccellente intervento ed a tutti gli uomini e le donne del “Leggendario” 7° Reggimento Bersaglieri, il nostro deferente saluto, il fiero plauso e la superba lode, uniti ai nostri più profondi ringraziamenti, per l’eccellente risposta ai doveri istituzionali e al rispetto del nostro solenne giuramento di fedeltà assoluta al servizio del nostro Paese, grazie ai quali ci sentiamo sempre fieri ed orgogliosi di essere militari. Per quanto sopra, per gli auspicati, meritati ed encomiabili riconoscimenti, che la S.V. riterrà opportuni adottare nei confronti dei due militari in parola, per aver contribuito, con il Loro fulgido esempio di Soldati professionisti, al mantenimento dell’elevato lustro, prestigio ed onore dell’Esercito italiano e di tutte le Forze Armate italiane ed ai quali Le chiedo di portare a conoscenza la presente comunicazione. Augurando sempre maggiori occasioni foriere di brillanti e meritati successi.

Viva il 7° Reggimento Bersaglieri!

Viva l’Esercito!

Viva le Forze Armate!

Viva l’Italia!

FEDERAZIONE LAVORATORI MILITARI (FLM) Il Segretario Nazionale FLM Esercito Primo Lgt. c. (li.) sp RM Piero Angelo de RUVO

Articoli Correlati

Festa della Repubblica

Festa della Repubblica

La Federazione Lavoratori Militari - FLM , con questa poesia di L. Veltri, festeggia con tutti voi la festa della Repubblica Italiana. Saluta il tricoloreSe il tricolore sventola,salutalo, bambino:e pensa che la Patriaricordan quei colori.La Patria è un bene grande:e...

leggi tutto

0 commenti

error: Contenuto di proprietà della Federazione Lavoratori Militari - FLM.
Share This